Cose da ricordare su Manzoni

NON ANCORA RIVISTO

Alessandro Manzoni

Riassunto sulla vita e le opere studiare a pagina 52 del libro, concetti fondamentali da non dimenticare :

  • Manzoni, poco prima di sposarsi, si converte alla corrente del Gianseismo (ideologicamente simile al calvinismo), dove i credenti si affidano totalmente al concetto di predestinazione, tutto ciò che accade è per volere di Dio (Dio è imperscrutabile);

  • Concetto di provvidenza: idea per cui nella vita delle persone opererebbe la volontà divina in modi a noi sconosciuti, l’unico a sapere le modalità e le motivazioni di ciò che accade è Dio;

  • Storia di una colonna infame:Manzoni “usa” questa storia per combattere l’ignoranza, in questa fase della sua vita crede che gli ideali (religiosi come politici), possano diffondersi;

  • Il racconto storico secondo Manzoni: la storia racconta le circostanze(riferimento a Nuto Revelli), un romanziere ha il compito di interpretare e saper raccontare i sentimenti dei propri personaggi in determinate circostanze (oltre ai libri oggi anche il cinema svolge un compito analogo), ad esempio nei Promessi Sposi Manzoni interpreta il pensiero di Lucia ne ” l’addio ai monti”;

  • Nell’ultima parte della sua vita Manzoni cade in uno stato di depressione, dovuto principalmente alle numerose perdite all’interno della sua famiglia, in questo momento particolarmente buio quindi assume un atteggiamento pessimista, sostenendo che :”qualsiasi prodotto della fantasia umana NON ha alcuna validità” le opere di fantasia (come anche i Promessi Sposi), ingannano soltanto il lettore.

I PROMESSI SPOSI

Sapere in generale cosa accade ai protagonisti (pag.61-62-63 del libro), in particolare ricordare:

  • Incontro tra i Bravi e Don Abbondio;

  • La figura dell’avvocato Azzeccagarbugli come giustizia che è asservita all’ingiustizia;

  • La Monaca di Monza: ricordare la sua infanzia e l’incontro con Lucia;

  • La peste: sogno di Don Rodrigo, la morte di Cecilia;

  • Conclusione:come si conclude il romanzo,la sua morale;

POSITIVISMO

Il positivismo è una corrente filosofica, tipicamente borghese, convinta che la scienza potrà offrire sempre un progresso all’umanità.

Ricordare la teoria di Darwin utilizzata per giustificare ideologie sia di destra che di sinistra.

CORA RIVISTO