Seneca e la schiavitù

Seneca, Lettera sugli schiavi Epistulae morales ad Lucilium 5, 47 (XXVI,XXVII)

TESTO ORIGINALE

XXVI. “Seruus est”. Sed fortasse liber animo. “Seruus est”. Hoc illi nocebit ? Ostende quis non sit: alius libidini seruit, alius auaritiae, alius ambitioni, omnes spei, omnes timori. Dabo consularem aniculae seruientem, dabo ancillulae diluite, ostendam nobilissimos iuuenes mancipia pantomimo rum: nulla seruitus turpior est quam uoluntaria. Quare non est quod fastidiosi isti te deterreant quominus seruis tuis hilarem te praestes et non superbe superiorem: colant potius te quam timeant.

Vis tu cogitare istum quem seruum tuum uocas ex isdem seminibus ortum, eodem frui caelo, aeque spirare, aeque uiuere, aeque mori! Tam tu illum uidere ingenuum potes quam ille te seruum. Variana clade multos spiendidissime natos, senatorium per militiam auspicantes gradum, fortuna depressit: alium ex illis pastorem, alium custodem casae fecit. Contemne nunc eius fortunae hominem in quam transire dum contemnis potes.

È uno schiavo” – ma forse è libero nell’animo. “È uno schiavo” – gli sarà forse di qualche danno? Mostrami chi non lo è: uno è schiavo delle passioni sfrenate, uno dell’avidità, un altro dell’ambizione, tutti della speranza, tutti della paura. Ti darò l’esempio di un ex-console che si metteva al servizio di una vecchietta, quello del ricco al servizio di una servetta, ti mostrerò giovani di nobilissima origine (divenuti) schiavi dei pantomimi: nessuna schiavitù è più vergognosa di quella volontaria. Perciò non c’è motivo che questi schifiltosi ti facciano ritrarre dal mostrarti sorridente e non superbamente superiore ai tuoi schiavi: ti rispettino piuttosto che temerti.

Tu vuoi credere che costui, che tu chiami schiavo, è nato dai medesimi elementi, gode dello stesso cielo, che respira, vive e muore nel ( nostro ) medesimo modo! Tanto tu lo puoi vedere libero quanto egli ti può vedere schiavo. Il caso, con la disfatta di Varo, schiacciò molti nati da nobilissime famiglie e che, attraverso il servizio militare, aspiravano al rango senatorio; uno lo rese pastore, un altro guardiano di capanna: prova ora a disprezzare un uomo di condizione tale che tu ci puoi finire mentre lo stai disprezzando!

 

 

Servuus: seruus, i. Sostantivo maschile II decl., nominativo singolare (di un predicato nominale). =SCHIAVO;

est: sum, es, fui, esse. Essere Modo indicativo, tempo presente, 3 pers. Sing. =È;

Sed: Cong. =MA;

fortasse: avv. =FORSE;

liber: liber, libera, liberum. Aggettivo I classe, nom. Sing. Sottinteso “è” =È LIBERO;

animo: animus, i. Sostantivo maschile II decl., ablativo singolare animo, spirito. Complemento di limitazione =NELL’ANIMO;

Hoc: hic, haec, hoc. Pronome dimostrativo neutro, nom. Sing. =CIÒ;

Maschile

Singolare Plurale
Nominativo
Genitivo
Dativo
Accusativo
Vocativo
Ablativo
hic
huius, huiius
huic, hoc
hunc

hoc
hi
hōrum
his, hĭbus
hos

his

 

Femminile

Singolare Plurale
Nominativo
Genitivo
Dativo
Accusativo
Vocativo
Ablativo
haec
huius, huiius
huic, hae
hanc

hac
hae
hārum
his, hĭbus
has

his

 

Neutro

Singolare Plurale
Nominativo
Genitivo
Dativo
Accusativo
Vocativo
Ablativo
hoc
huius, huiius
huic
hoc

hoc
haec
hōrum
his, hĭbus
haes

his

 

 

Illi: ille, illa, illud. Quello, quella, quella cosa. Pronome dimostrativo forma maschile, dat. Sing. =GLI, A LUI;

Maschile

Singolare Plurale
Nominativo
Genitivo
Dativo
Accusativo
Vocativo
Ablativo
ille
illīus
illi
illum

illo
illi
illōrum
illis
illos

illis

 

Femminile

Singolare Plurale
Nominativo
Genitivo
Dativo
Accusativo
Vocativo
Ablativo
illa
illīus
illi
illam

illa
illae
illārum
illis
illas

illis

 

Neutro

Singolare Plurale
Nominativo
Genitivo
Dativo
Accusativo
Vocativo
Ablativo
illud
illīus
illi
illud

illo
illa
illōrum
illis
illa

illis

 

Nocebit: nŏcĕo, nŏces, nocui, nocitum, nŏcēre. II coniug. Recare danno, nuocere. Modo indicativo, tempo futuro semplice, 3 pers. Sing. =RECHERÀ QUALCHE DANNO regge il dativo illi

Ostende: ostendo, ostendis, ostendi, ostentum, ostendĕre. III coniug. Mostrare, presentare. Modo imperativo, tempo presente 2 pers. sing. =MOSTRA(MI);

Quis pronome interrogativo che regge l’interrogativa indiretta col cong. quis non sit

Non: avverbio, =NON;

Sit: sum, es, fui, esse. Modo congiuntivo, tempo presente, 3 pers. Sing. =SIA;

Alius: alius, alia, aliud.Un altro (fra molti). Nom. Sing. =UNO;

Seruit: servĭo, servis, servii, servitum, servīre. IV coniug. Servire, essere schiavo, regge il dativo della cosa di cui si è schiavi, Modo indicativo, tempo presente, 3 pers. Sing. =È SCHIAVO;

Libidini: lĭbīdo, libidinis, Sostantivo femminile, III decl, dat. Sing. Dissolutezza, passioni sfrenate. = lett. alla passione sfrenata DELLa PASSIONe SFRENATa (riferito a seruit);

Auaritiae: avaritiă, avaritiae, Sostantivo femminile, I decl. dat. Sing Avarizia = lett. all’avarizia, avidità = DELL’AVARIZIA , AVIDITA'(seruit sottinteso);

Ambitioni: ambĭtĭo, ambitionis, Sostantivo femminile, III decl. Dat. Sing. Ambizione= lett. all’ambizione = DELL’AMBIZIONE (seruit sottinteso).

Omnes: omnes, omnĭum, Tutti Nom. Plur=TUTTI

Spei : spes, spei,, Sostantivo femminile, V decl. Dat. Sing. Speranza, fiducia lett. alla speranza  =DELLA SPERANZA (seruit sottinteso);

Timori: tĭmŏr, timoris, Sostantivo maschile, III decl. Dat. Sing. Paura, timore lett. al timore =DEL TIMORE (seruit sottinteso);

Dabo: do, das, dedi, datum, dāre. V. tr. I coniug. Modo indicativo, tempo futuro, 1 pers. Sing. Dare, dare l’esempio =(TI) DARÒ L’ESEMPIO = ti farò l’esempio

Consularem: consŭlāris, consularis, Sostantivo maschile, III decl. Acc. Sing. Governatore, ex-console =EX-CONSOLE;

Aniculae: aniculă, aniculae, Sostantivo femminile DIMINUTIVO I decl. dat. Sing. Vecchietta =DI UNA VECCHIETTA;

Seruientem: servĭo, servis, servii, servitum, servīre IV coniug. Servire, essere schiavo, regge il dativo della cosa di cui si è schiavi, Modo participio, tempo presente. Acc. Sing. Riferito a “Consularem” =CHE SI METTE AL SERVIZIO;

Ancillulae: ancillulă, ancillulae, sostantivo femminile, DIMINUTIVO I decl. Gen. Sing. Servetta =DI UNA SERVETTA; (ANTITETICO RISPETTO AD ANICULAE)

Diuitem: dīvĕs, dīvĕs, dīvĕs. Agg. II classe, sostantivato. Acc. Sing. Ricco, opulento =RICCO;

Ostendam: ostendo, ostendis, ostendi, ostentum, ostendĕre. III coniug. Mostrare, presentare. Modo indicativo, tempo futuro semplice,1 pers. Sing. =(TI) MOSTRERÒ;

Nobilissimos: nobilis, nobilis, nobile. Agg. II classe superlativo assoluto, Nobile, illustre. Acc. Plur. Riferito a “Iuuenes” =DI NOBILISSIMA ORIGINE;

Iuuenes: iŭvĕnis, iuvenis. Sostantivo maschile e femminile, II classe. Acc. Plur. Giovane =GIOVANI;

Mancipia: mancipium, mancipii. Sostantivo neutro, II decl. Acc. Plur. Apposizione di iuuenes, schiavo, servo =SCHIAVO;

Pantomimorum: pantomimus, pantomimi. Sostantivo maschile, II decl. Gen. Plur. Pantomimo, attore della pantomima =DI PANTOMIMI;

Nulla: nullus, nulla, nullum; aggettivo e pronome numerale, qui è Nom. Sing. Femminile riferito a “seruitus”, Nessuno =NESSUNA;

Seruitus: servĭtūs, servitutis. Sostantivo femminile, III decl. Nom. Sing. Schiavitù, sottomissione, dipendenza =SCHIAVITÙ;

Turpior est quam: turpis, turpis, turpe. Aggettivo II classe. Turpe, vergognoso. Questa costruzione è un comparativo di maggioranza, riconoscibile per la desinenza dell’aggettivo –ior e per la presenza dell’avverbio “quam” che introduce il secondo termine di paragone. =È PIÙ VERGOGNOSA DI;

Uoluntaria (seruitus): voluntarius, voluntariă, voluntarium. Aggettivo I classe, qui è Nom. Sing. Femminile riferito a “seruitus” precedente, Volontario, spontaneo =(SCHIAVITÙ) VOLONTARIA;

Quare: avverbio =PERCIÒ;

Non est quod: espressione latina con valore causale = NON C’È MOTIVO PER CUI;

Fastidiosi isti: fastidiosus, fastidiosă, fastidiosum. Aggettivo I classe. Nom. Plur. Schifiltosi, schizzinoso, superbo.Riferito a “isti: iste, ista, istud. Pronome dimostrativo, Nom. Plur. Questo, questa, questa cosa”. =QUESTI SCHIFILTOSI;

Te: tu, tui tibi te te Pronome personale Acc. =TI;

Deterreant: dēterrĕo, dēterres, deterrui, deterritum, dēterrēre. II coniug. Trattenere, dissuadere, distogliere Modo congiuntivo, tempo presente, 3 pers. plur. =FACCIANO RITRARRE;

Quominus: congiunzione che, che non, di =DAL;

Seruis tuis: dat. Plur. =AI TUOI SCHIAVI;

Hilarem: hilaris, hilaris, hilare. Aggettivo II classe, Ilare, sorridente. Acc. Sing. =SORRIDENTE;

Te praestes: praesto, praestas, praestiti, praestatum, praestāre. I coniug. Modo congiuntivo, tempo presente, 2 pers. Sing. =MOSTRARTI;

Et non: congiunzione =E NON;

Superbe: avverbio =SUPERBAMENTE;

Superiorem: superior, superior, superius. Aggettivo comparativo, riferito a “te” Acc. Sing. =SUPERIORE;

Colant te: colo, coli, colui, cultum, colere. III coniug. Adorare. Modo congiuntivo, tempo presente, 3 pers. Plur. Il complemento oggetto è “te” (v. sopra) che è all’accusativo. =TI ADORINO;

Potius quam: avverbio =PIUTTOSTO CHE;

Timeant (te): tĭmĕo, tĭmes, timui, tĭmēre. II coniug. Temere, avere paura. Modo congiuntivo, tempo presente, 3 pers. Plur. =TEMERTI.

TRADUZIONE COMPLETA.

È uno schiavo” – ma forse è libero nell’animo. “È uno schiavo” – gli sarà forse di qualche danno? Mostrami chi non lo è: uno è schiavo delle passioni sfrenate, uno dell’avidità, un altro dell’ambizione, tutti della speranza, tutti della paura. Ti darò l’esempio di un ex-console che si metteva al servizio di una vecchietta, quello del ricco al servizio di una servetta, ti mostrerò giovani di nobilissima origine (divenuti) schiavi dei pantomimi: nessuna schiavitù è più vergognosa di quella volontaria. Perciò non c’è motivo che questi schifiltosi ti facciano ritrarre dal mostrarti sorridente e non superbamente superiore ai tuoi schiavi: ti adorino piuttosto che temerti.

 

 

Vis tu cogitare istum quem seruum tuum uocas ex isdem seminibus ortum, eodem frui caelo, aeque spirare, aeque uiuere, aeque mori! Tam tu illum uidere ingenuum potes quam ille te seruum. Variana clade multos spiendidissime natos, senatorium per militiam auspicantes gradum, fortuna depressit: alium ex illis pastorem, alium custodem casae fecit. Contemne nunc eius fortunae hominem in quam transire dum contemnis potes.

 

Tu vuoi credere che costui, che tu chiami schiavo, è nato dai medesimi elementi, gode dello stesso cielo, che respira, vive e muore nel ( nostro ) medesimo modo! Tanto tu lo puoi vedere libero quanto egli ti può vedere schiavo. Il caso, con la disfatta di Varo, schiacciò molti nati da nobilissime famiglie e che, attraverso il servizio militare, aspiravano al rango senatorio; uno lo rese pastore, un altro guardiano di capanna: prova ora a disprezzare un uomo di condizione tale che tu ci puoi finire mentre lo stai disprezzando!

 

VIS                              2°pers sing presente ind volo,vis,volui,velle //               = volere

TU                               nomin sing  2°pers sing pronome personale                = tu

COGITARE                   infinito presente cogito,as,avi,atum,are,1°                     =  pensare, credere, ritenere

ISTUM                          acc sing pronome dimostrativo iste,ista,istud                = codesto, costui (dispreg.)

QUEM                          acc sing pronome relativo qui,quae,quod                      = che, il quale, colui

SERVUM                     acc sing 2°decl maschile servus,i                                 = schiavo, servo

TUUM                          acc sing  2 pers sing pronome possessivo   tuus-a-um             = tuo

VOCAS                                    2°pers sing pres indvoco,as,avi,atum,are,1°                = chiamare

EX                               preposizione con l’ablativo                                           = da

ISDEM                         abl plur neutro pronome determinativo idem,eadem,idem           = il medesimo, lo stesso

Da non confondere con ipse-a-um = proprio li, lui in persona (ipse dixit )

SEMINIBUS                  abl plur 3° decl neutra semen,minis                              = origine,elemento,seme

ORTUM (ESSE)            3°pers sing perf ind orior,oriris,ortus sum,oriri 4° DEPON= nascere, discendere da

Infinito passato di frase oggettiva dipendente da vis cogitare con soggetto all’accusativo ipsum

EODEM                       abl sing neutro pronome determin idem,eadem,idem     = il medesimo, lo stesso

FRUI                            infinito presente fruor,eris,fructus sum,frui,3°DEP+abl    = godere,fruire
come utor,eris, usus sum  uti = usare, utilizzare

CAELO                        abl sing 2° dipende da  frui  decl neutra caelum,i          = cielo,aria

Frui caelo…spirare, vivere, mori   infiniti presenti di oggettiva cioè contemporanei alla principale

AEQUE                        avverbio di modo                                                        = ugualmente

SPIRARE                     infinito presente            spiro,as,avi,atum,are,1°                       =  respirare,vivere

VIVERE                       infinito presente vivo,is,vixi,victum,ere,3°                      =  vivere

MORI                           infinito presente morior,moreris,mortus sum, mori 3°     = morire

TAM                             avverbio dimostrativo                                                  =  tanto, in tal modo

ILLUM                          acc sing masch pronome dimostrativo ille,illa,illud         = quello

VIDERE                       infinito presente  video,es,vidi,visum,ere2°,                   =  vedere

INGENUUM                  (aggett.sostantivato)acc sing agg 1°classe ingenuus,a,um = libero

POTES                        2°pers sing presente ind   possum,potes,potui,posse // comp. di sum    = potere

QUAM                          avverbio = quanto

ILLE                             nomin sing masch pronome dimostrativo ille,illa,illud    = quello

TE                               acc sing 2°pers sing pronome personale                                 = tu

SERVUM                     -cfr-

VARIANA                     abl sing aggettivo 1°classe  varianus,a,um                   =  di Varo, variana

CLADE                         abl sing 3°sing femm clades,is                                                =  srage, sconfitta

Comlemento di modo (con la disfatta di Varo…)

MULTOS                      acc plur aggettivo 1°classe  multus,a,um                      =  molti

SPLENDIDISSIME        avverbio           superl. assoluto                                                           = nobilissimamente

NATOS                        acc plur agg 1° classe natus,a,um                                = nato

SENATORIUM              acc sing agg 1° classe senatorius,a,um                                    = del senatore, senatorio

PER                             preposizione con acc.                                                             = per mezzo, attraverso

MILITIAM                      acc sing 1°decl femm  militia,ae                       =  servizio militare

AUSPICANTES             participio presente auspico,as,avi,atum,are1°    =  auspicare, aspirare a

GRADUM                     acc sing     4°decl masch gradus,us                 =  ruolo, posizione

FORTUNA                    nomin sing 1°decl femm fortuna,ae                   =  sorte, fato, destino

DEPRESSIT                 3°pers sing perfetto ind            deprimo,is,pressi,pressum,ere, 3° = abbassare, screditare

ALIUM…ALIUM             acc sing agg 1°cl alius,alia,aliud  = altro, un’altra cosa (qui agg. sostantivato)
in questo caso correlati  = l’uno,,,,l’altro   se più di due (in questo caso alter…alter)

Ex ILLIS                       abl plur neutro pronome dimostr ille,illa,illud  valore partitivo      = di quelli

PASTOREM                 acc sing 3°decl masch pastor,oris                    = pastore

CUSTODEM                 acc sing 3°decl masch custos,odis                   = custode, guardiano

CASAE                        gen sing 1°decl femm casa,ae                         = capanna, baracca

FECIT                          3°pers sing perf ind facio,is,feci,factum,ere,3°   = fare, fare diventare (transit.)

CONTEMNE imperativo (forma 2pers.sing.imperat.pres) contemno,is,tempsi,temptum,ere3°= disprezzare

NUNC                          avverbio                                                          = ora, in questo momento

EIUS                            gen sing  femm pronome personale is,ea,id     =  egli, ella, ciò

FORTUNAE                  gen sing 1°decl femm fortuna,ae                      = condizione, sorte, destino

Eius fortunae = di quella condizione = complemento di qualità

HOMINEM                    acc sing 3° decl masch homo,hominis              =  uomo

IN                                preposizione con l’acc                                                = in

QUAM                          acc sing femm pronome relativo qui,quae,quod             = che, la quale, colei

In quam nella quale = moto a luogo figurato

TRANSIRE                   infinito presente  transeo,is,ii,itum,ire,4° composto di eo =cambiarsi, mutarsi, trasformarsi, passare

DUM                            congiunzione               + ind. presente                        = mentre, nel tempo che

CONTEMNIS                2°pers sing pres indcontemno,is,tempsi,temptum,ere3 °= disprezzare

POTES                        2°pers sing pres ind possum,potes,potui,posse             = potere, essere capace di, sapere

 

 

Tu = soggetto

Vis = predicato

cogitare = predicato (infinito)

istum  = c.oggetto (fr.oggettiva)

quem = c.oggetto

(tu) uocas = sogg. + pred.

seruum tuum =  c. oggetto

ex isdem seminibus = c.origine + attributo

ortum (est) = c.oggetto (frase oggettiva)

eodem caelo frui =  (frase infinitiva  con fui che regge l’ablativo)

aeque spirare = congiunzione  + predicato (frase infinitiva)

aeque uiuere = congiunzione  + predicato (frase infinitiva)

aeque mori = congiunzione + predicato (frase infinitiva)

Tam = avverbio

tu = soggetto

uidere potes = predicato

illum = c.oggetto

ingenuum =  predicato nominale

quam = avverbio

ille = soggetto

te = c.oggetto

(videre) seruum (potest) = predicato + predicato nominale

Variana clade = c.modo

fortuna = soggetto

depressit = predicato

multos spiendidissime natos = c.ogg + attributi

auspicantes = aspiranti = che aspiravano (vedere i significati del part. Presente)

gradum senatorium = c.oggetto

per militiam = c. mezzo

alium = soggetto

ex illis = c.partitivo

(fortuna) pastorem (fecit) =  predicato + predicativo dell’oggetto

alium = soggetto

casae = c.specificazione

(fortuna) custodem fecit  = predicato + predicativo dell’oggetto

(tu) Contemne = predicato  imperativo presente

nunc = avverbio

eius fortunae = c. di qualità

in quam = pronome relativo (fraserelativa)

transire potes = predicato

dum = congiunzione temporale

contemnis = predicato

 

NOTE:  – la serie delle frasi infinitive sono contemporanee alla principale e la frase infinitiva è retta  dall’accusativo.

–          Dum è sempre accompagnato dall’indicativo presente.

–          Per indicare l’alternativa tra due persone si usa “alter…alter” in generale “alius… alius…”

–          Per sottolineare il senso di uguaglianza vi è l’anafora (ripetizione) di “aeque”

–          Nel testo si fa riferimento alla “variana clade” sconfitta di Q. Varo a Teutoburgo

–          Nella cena di Trimalcione ci si prende gioco di questo passo, contraddicendo le teorie di Seneca.

 

 

maschile femminile neutro maschile femminile neutro
Nominat qui quae quod qui quae quae
Genitivo cuius cuius cuius quorum quarum quorum
Dativo cui cui cui quibus quibus quibus
Acc quem quam quod quos quas quae
Ablativo quo qua quo quibus quibus quibus

 

maschile femminile neutro maschile femminile neutro
Nominat idem eadem idem iidem (idem, eidem) eaedem eadem
Genitivo eiusdem eiusdem eiusdem eorundem earundem eorundem
Dativo eidem eidem eidem iisdem (īsdem, eisdem) iisdem (īsdem, eisdem) iisdem (īsdem, eisdem)
Acc eundem eandem idem eosdem easdem eadem
Ablativo eōdem eādem eōdem iisdem (īsdem, eisdem) iisdem (īsdem, eisdem) iisdem (īsdem, eisdem)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

masch femminile neutro masch femminile neutro
Nomin ille illa illud illi illae illa
Genitivo illius illius illius illorum illarum illorum
Dativo illi illi illi illis illis illis
Acc illum illam illud illos illas illa
Ablativo illo illa illo illis illis illis

 

singolare plurale
masch femm neutr maschile femminile neutro
Nomin. is ea id ii eae ea
Genitivo eius eius eius eorum earum eorum
Dativo ei ei ei iis (eis, īs) iis (eis, īs) iis (eis, īs)
Acc. eum eam id eos eas ea
Ablativo eo ea eo iis (eis, īs) iis (eis, īs) iis (eis, īs)

Mario Carlin e Fabrizio Civalleri