Sempronia secondo Sallustio

Sempronia e Fulvia
http://www.scientificoatripalda.it/vociedechi/sito%203a/fulviaesempronia.html

Ritratto di Sempronia

Sed in iis erat Sempronia, quae multa saepe virilis audaciae facinora commiserat. Haec mulier genere atque forma, praeterea viro liberis satis fortunata fuit; litteris Graecis Latinis docta, (sott. poterat)    psallere (cantare)  [et] saltare (suonare) elegantius quam necesse est probae, (sott. sciebat, cognoscebat) multa alia, quae instrumenta luxuriae sunt.* Sed ei cariora (=più caro, più importante, comp. di maggioranza; con cosa concorda?)  semper omnia (traduci come aggettivo sostantivato aggiungendo “cosa”) quam decus atque pudicitia fuerunt **; (pecuniae an famae minus parceret, haud facile discerneres = non si sarebbe potuto capire facilmente se si preoccupasse più per il denaro o per la reputazione); libido (sott. eius) sic (come se fosse ita, adhuc…) accensa, (sott. fuit) ut saepius peteret viros quam peteretur. Sed ea saepe antehac fidem prodiderat, creditum abiuraverat, caedis conscia fuerat: luxuria atque inopia praeceps abierat. Verum ingenium eius haud absurdum (erat) : posse (= poterat) versus facere, iocum movere, sermone uti vel modesto vel molli vel procaci; prorsus multae facetiae multusque lepos inerat.

* questi, come altri infiniti del brano, possono essere intesi anche come infiniti storici, in analogia coi molti presenti storici che si trovano nei brani di Sallustio, Cesare e altri storici latini. Gli infiniti storici devono essere tradotti prevalentemente con l’indicativo  imperfetto, più raramente passato prossimo o remoto perchè normalmente vogliono dare l’idea di un’azione continuativa nel passato.  http://www.skuola.net/grammatica-latina/infinito-storico-o-descrittivo-o-narrativo.html
I presenti storici si traducono col passato prossimo o remoto italiano oppure alla lettera perchè il presente storico esiste anche in Italiano. http://www.linkuaggio.com/2014/04/come-si-traduce-il-presente-storico-in.html

** lett. fuit

http://www.skuolasprint.it/forum/viewtopic.php?f=38&t=62851