I verbi in -gnare e i gruppi "gn"/"ni"

Normalmente la i non  viene scritta dopo il gruppo gn, ma esistono alcune eccezioni:

  • quando la vocale i che segue gn è accentata: compagnia/compagnie
  • i  verbi che finiscono in -gnare alla prima persona plurale dell’indicativo e alla prima e seconda persona plurale del congiuntivo perchè (almeno questa è la ragione riportata da alcune grammatiche) la i è contenuta nella terminazione del verbo

Sanno che noi disegniamo (indicativo) bene (esattamente come: che noi amiamo, noi leggiamo, noi dormiamo)

Credono che noi disegniamo (congiuntivo) bene (che noi  studiamo, …leggiamo, …dormiamo)

Credono che voi disegniate (congiuntivo) bene (che voi studiate, che voi leggiate, che voi dormiate)

INVECE

Sanno che voi disegnate (indicativo) bene.

Si scrivono secondo la regola nomi come i seguenti:

bagno, bagnato, compagno, compagna, ragno, ragnatela, rampogna, segno, sogno, stagno, stagnante, zampogna, zampognaro…

Hanno invece grafia anomala nomi scritti alla latina come:

assassinio, genio, geniale, ladrocinio,  scrutinio