Ucraina – aggiornamento

La Crimea
http://liceocuneo.it/codolini/geografia/lucraina-tra-europa-e-russia/

Euromaidan
http://it.wikipedia.org/wiki/Euromaidan

La cosiddetta Euromaidan (in ucraino: Євромайдан?, traslitterato: Jevromajdan; letteralmente Europiazza) è una serie di manifestazioni cominciate in Ucraina la notte del 21 novembre 2013 all’indomani della sospensione, da parte del Governo ucraino, di un accordo di associazione denominato DCFTA[4] tra l’Ucraina e l’Unione europea[5][6], che prevedeva la realizzazione di un “Area Approfondita e Globale di Libero Scambio” (“Deep and Comprehensive Free Trade Area”, da cui appunto l’acronimo DCFTA).

La portata delle proteste si è evoluta con numerose richieste di dimissioni del governo rappresentato da Viktor Janukovyč[7][8]. Molti manifestanti si sono aggiunti alla causa dopo le violenze subite dai manifestanti il 30 novembre 2013[9][10]. Presto la protesta ha assunto come obiettivo anche la presunta corruzione degli organi di governo, l’abuso di potere e di violazione dei diritti umani in Ucraina[11][12][13]. A seguito dell’escalation degli scontri del 18 febbraio, che causano oltre 100 morti, tra cui anche elementi delle forze dell’ordine, molti commentatori paragonano i disordini a una guerra civile[14][15].

Le manifestazioni iniziarono la notte del 21 novembre 2013, quando scoppiarono proteste spontanee nella capitale Kiev, dopo che il governo ucraino aveva sospeso i preparativi per la firma a Vilnius di un accordo di associazione e di libero scambio con l’Unione europea[16][17][18][19], a favore della ripresa di relazioni economiche più strette con la Russia. Dopo alcuni giorni di manifestazioni, un numero crescente di studenti universitari si unì alle proteste.

Pur non avendo ancora ottenuto il risultato di rinnovare l’integrazione tra Unione Europea e Ucraina, l’Euromaidan è stata ripetutamente caratterizzata come un evento di grande simbolismo politico per l’Unione Europea, in particolare come “il più grande raduno pro-europeista mai avvenuto nella storia”.

……..Le proteste hanno raggiunto l’apice durante i 3 giorni del 18 – 20 febbraio 2014, durante i quali decine di manifestanti sono stati uccisi da ignoti cecchini, dal fuoco della polizia e dall’incendio appiccato all’ultimo piano del palazzo dei sindacati (il quartier generale dei dimostranti). Il 21 febbraio 2014, dopo la fuga dell’ex-presidente Viktor Janukovyč, Euromaidan ha avuto idealmente fine e – pochi giorni dopo – ha avuto inizio una nuova fase di instabilità politica nel paese con la Crisi di Crimea.

Crisi di Crimea

http://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_della_Crimea_del_2014

La crisi della Crimea del 2014 è stata una crisi politica scoppiata nella penisola della Crimea, la cui popolazione è per maggioranza di etnia russa. I disordini sono iniziati nel febbraio 2014, quando il presidente e il governo ucraino regolarmente in carica furono esautorati dal parlamento ucraino in seguito ai fatti dell’Euromaj­dan.

Il governo locale della Crimea ha rifiutato di riconoscere il nuovo governo e il nuovo presidente ucraino, sostenendo che il cambiamento sarebbe avvenuto in violazione della costituzione ucraina vigente, mentre la legittimità del nuovo governo è stata riconosciuta dalla gran parte degli stati, eccetto la Russia ed alcuni altri. A fronte della nuova situazione politica delineatasi, il governo locale ha dichiarato la propria volontà di separarsi dall’Ucraina chiamando a referendum la popolazione di Crimea: l’esito della consultazione ha visto realizzarsi un’altissima maggioranza sull’opzione autonomista (con oltre il 97% di consenso sul totale dei votanti) ma la legittimità di tale referendum, tuttavia, è respinta dall’Unione europea e dagli Stati Uniti d’America, che la ritengono in violazione del diritto internazionale e della Costituzione dell’Ucraina, mentre il referendum è ritenuto valido dalla Russia.

 Le milizie del Donbass
http://it.wikipedia.org/wiki/Milizia_popolare_di_Donbass

Cosa è il Donbass    http://it.wikipedia.org/wiki/Bacino_del_Donec

La città di Donec’k     http://it.wikipedia.org/wiki/Donec%27k

 

Novità di cronaca

http://www.polisblog.it/post/222039/ucraina-situazione-ultime-notizie

 

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-02-10/ucraina-vigilia-ad-alta-tensione-truppe-russe-confine-cremlino-se-usa-da-armi-kiev-ci-sara-escalation-conflitto–105248.shtml?uuid=ABPvzGsC

http://www.intopic.it/estero/ucraina/