Il cinema di Charlie Chaplin

Charlie Chaplin

Charlie Chaplin è stato uno dei registi più influenti dell’epoca moderna e contemporanea, capace di influenzare il linguaggio e la modalità di racconto del cinema contemporaneo. Eccellente fu anche la sua capacità interpretativa che, nel corso della sua vastissima cinematografia, ha dato vita a personaggi immortali e noti ancora oggi.

Charlie Chaplin nacque il 16 Aprile del 1889 nei sobborghi di Londra da una famiglia già dedita allo  spettacolo e al teatro, la sua infanzia  fu però caratterizzata dalla povertà e dal continuo passaggio tra collegi e istituti per orfani. Charlie Chaplin si sarebbe poi distinto per la grande capacità espressiva del suo volto,capace di esplodere con tutta la sua potenza sullo schermo cinematografico….. Il cinema fu un settore al quale approdò nel 1914 …..                                                                                                        Furono quelli gli anni in cui nacque il personaggio forse più famoso di Charlie Chaplin, (Charlot) caratterizzato soprattutto a livello visivo: scarpe dalla grandezza smisurata, pantaloni troppo larghi, e una giacchetta consumata e aderente al corpo; tocco finale una bombetta e un bastone di bambù che, accompagnate alla straordinaria mimica dell’interprete, ne fecero una maschera che negli anni successivi riuscì a conquistarsi la celebrità ma soprattutto la fedeltà del pubblico.

Il personaggio di Charlot ,,,,,, era un personaggio comico che, però, racchiudeva al suo interno un universo variegato di sensazioni che vanno dal patetico , al dramma fino alla polemica di stampo sociale.

Fu probabilmente questo il motivo che lo spinse non solo a rivestire il ruolo di attore, ma anche quello di regista,,,,

Parlando delle sue opere più famose, invece, non si può non nominare ‘Il Monello‘ che, proiettato per la prima volta nel 1921, consacrò Charlie Chaplin nell’olimpo degli dei del cinema. 

Non si può poi nominare il bellissimo Luci della città con il quale Chaplin si affacciò per la prima volta al sonoro, pur non abbandonando la pantomima che aveva da sempre caratterizzato i suo lavori.

In Tempi moderni (1936)…… appare per l’ultima volta Charlot: un operaio che ha un esaurimento nervoso mentre è alle prese con i macchinari con cui lavora. Il film è una critica ai cambiamenti di quell’epoca e alla sempre maggiore dipendenza dell’uomo dalle macchine: nella scena madre Charlot viene risucchiato dal meccanismo del congegno industriale compiendo con lui l’intero processo lavorativo.

(Riordare il montaggio orologio-pecore-operai)

Del 1940 è invece Il Grande Dittatore:  film completamente sonoro di Chaplin. Nel film, egli interpreta due personaggi: Adenoid Hynkel, il dittatore di Tomania, esplicitamente ispirato ad Adolf Hitler, e un barbiere ebreo perseguitato dai nazisti. Dopo la guerra, quando l’internamento e lo sterminio degli Ebrei furono noti, Chaplin dichiarò che non avrebbe realizzato il film se solo avesse potuto immaginare cosa fosse accaduto nei campi di concentramento. Il film ebbe due candidature agli Oscar ma non vinse alcuna statuetta. Il grande dittatore segna la morte del personaggio di Charlot che poteva esistere solo nel cinema muto. L’imitazione di Hitler risulta perfetta, nei toni e negli atteggiamenti, nel discorso alla folla tenuto dal Führer Adenoid Hynkel, discorso completamente improvvisato e girato in un’unica scena. ……

….

Chaplin riprese l’attività cinematografica nel 1947 con Monsierur Verdouz, dopo il quale la già precedente accusa del suo filo-comunismo divenne più insistente, fino a far diventare Chaplin uno dei principali bersagli del noto movimento anti-comunista di McCharty. Un’accusa che divenne concreta nel 1952 quando all’attore e regista fu proibito di soggiornare negli Stati Uniti costringendolo a andare a vivere in Svizzera.

Dopo due ulteriori produzioni cinematografiche Charlie Chaplin morì la notte di natale del 1977 lasciando il mondo orfano di uno dei più grandi interpreti e registi che la storia abbia mai conosciuto.


 

Fonti:

        http://it.wikipedia.org/wiki/Charlie_Chaplin

        http://www.sapere.it/sapere/pillole-di-sapere/cultura-e-spettacolo/charlie-chaplin-biografia-del-grande-maestro-del-muto.html

        http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20101024033047AAdL3z2

        http://www.youtube.com/watch?v=I37VtQbOa7M